Allegri, Abbiati e la strana visione del razzismo

“Il Razzismo è una malattia. E’ un cattivo funzionamento della mente che compromette le relazioni umane, è una malattia psichicamente contagiosa conseguente al fatto che una mente predisposta viene infettata da idee false, patologiche, che producono ostilità verso altri gruppi e verso i loro membri.”

Ashley Montagu, La razza, 1942

Ancora Razzismo

Curva del Milan chiusa per cori razzisti contro i Napoletani. Dopo anni di ignominia, sulla scorta dei nuovi indirizzi sulla lotta al “razzismo” recepiti dalla Federazione Calcio e impartiti dall’UEFA si è giunti finalmente a dare delle punizioni alle tifoserie più becere e alle Società.


Il meccanismo della responsabilità oggettiva si presta a molte critiche: punire le Società per cattivi comportamenti dei tifosi non sempre è giusto, come non è affatto giusto chiudere tutto un settore quando solo parte di esso ha “sbagliato”.

Ciò premesso era ed è inaccettabile ascoltare cori come quelli che da anni vengono rivolti ai Napoletani, ma ancor più assurdo ascoltare le giustificazioni dei capi ultrà milanistie di due addetti ai lavori Allegri e Abbiati.

 

condividimi_82b059e1eba20a0141734c013c0fe6d7-624x283.jpg


Secondo il pensiero di questi personaggi cantare:”senti che puzza scappano anche i cani sono arrivati i Napoletani… colerosi, terremotati che col sapone non vi siete mai lavati” è solo uno sfottò anche piuttosto innocente, tanto che la canzoncina viene cantata pure a scuola (programma ministeriale della Padania?).

Il Milan società non è stato da meno, incassando la squalifica di Balotelli senza fare ricorso, ma opponendosi a quella del campo ritenendola ingiustificata. La stessa Società che si ribella con forza e giustamente se i cori razzisti sono rivolti a Balotelli.

Ma la cosa più grave è la risposta dei tifosi del Milan al provvedimento disciplinare: striscioni offensivi e razzisti e cori impronunciabili. Non meno grave l’atteggiamento della Società rossonera che per bocca dei tesserati Allegri e Abbiati hanno minimizzato l’accaduto.

Allegri, Abbiati e la strana visione del razzismoultima modifica: 2013-09-30T12:00:39+02:00da aquila1769
Reposta per primo quest’articolo